Ordine: Sapindales

Famiglia: Sapindaceae

Genere: Aesculus

Specie: A. hippocastanum x carnea

MORFOLOGIA

Portamento e dimensioni: albero deciduo di dimensioni minori rispetto all’ippocastano comune, a crescita rapida. Raggiunge i 20 m di altezza e ha chioma folta allargata.

Corteccia: bruna negli esemplari giovani, diventa grigio-nerastra negli adulti.

Foglie: composte da 5-7 foglioline a margine seghettato, di colore verde scuro.

Fiori: riuniti in pannocchie lunghe fino a 20 cm, coniche, terminali ed erette. Di colore rosso-rosa.

Frutti e semi: grossa capsula verdastra, munita di aculei pungenti, contente grossi semi simili alle castagne.

 

DISTRIBUZIONE E HABITAT

Ibrido tra Aesculus hippocastanum (ippocastano comune) e Aesculus pavia (specie di ippocastano di origine americana) nato in Europa, in particolare in Francia. Sopporta molto bene sia i periodi di siccità che le basse temperature e tollera l’inquinamento atmosferico.

 

UTILIZZO

Utilizzato a scopo ornamentale grazie alla colorazione del fogliame e dei fiori.

 

CURIOSITA’

Il nome della specie deriva dal greco “hippos” (=cavallo) e “castanon” (=castagno), per l’uso dei frutti di questo albero come alimento stimolante per i cavalli. Il nome relativo all’ibridazione si rifà al colore carnoso delle foglie in autunno.

What's your reaction?
2Cool0Upset0Love0Lol

AmbienteAcqua Onlus ©. Tutti i diritti sono riservati.

to top