Pino strobo

Ordine: Pinales

Famiglia: Pinaceae

Genere: Pinus

Specie: P. strobus

MORFOLOGIA

Portamento e dimensioni: albero sempreverde di grandi dimensioni, raggiungendo i 40-45 m di altezza. Ha chioma conica che tende a diradarsi con gli anni.

Corteccia: sottile, di colore bruno-arancio e fessurata, sfaldandosi in placche irregolari.

Foglie: aghiformi, sottili e non pungenti, di colore blu-verde. Si raccolgono in fascetti di 5 unità, a raggiera.

Fiori: essendo una conifera non produce fiori veri e propri, ma microsporofilli maschili e macrosporofilli femminili raggruppati in strobili.

Frutti e semi: strobili, detti anche pigne o coni. Gli strobili maschili sono riuniti in spighe e di colore giallastro, mentre quelli femminili sono piccoli e arrotondati, di colore verde.

 

DISTRIBUZIONE E HABITAT

Pianta originaria del Nord America orientale, presente dalla penisola di Terranova fino alla catena degli Appalachi. È stato introdotto in Europa verso la metà del 1800. Preferisce terreni ben drenati e climi freschi e umidi.

 

UTILIZZO

Il legno era molto ricercato in passato per costruire l’alberatura delle navi a vela. Gli aghi di questa specie hanno un contenuto di vitamina C cinque volte superiore, in peso, ai limoni. Vengono quindi usati per preparare tisane. La resina è usata per l’impermeabilizzazione di natanti ed è impiegata anche dall’industria chimica per la produzione di trementina.

 

CURIOSITÀ

What's your reaction?
0Cool0Upset0Love0Lol

AmbienteAcqua Onlus ©. Tutti i diritti sono riservati.

to top